DOMENICA SI CORRE DA PIAZZA A PIAZZA 2019: NUOVA DATA, TANTE NOVITA’ E UNA SUPER MADRINA

Da Piazza a Piazza

E’ stata presentata oggi presso la Sala Giunta del Comune di Prato “Da Piazza a Piazza”, la Gran fondo di mountain bike più antica della Toscana, giunta alla 31esima edizione, organizzata come sempre dall’Avis Verag Prato, torna anticipando la data (per sottrarsi al diniego di organizzare manifestazioni sportive in concomitanza con le elezioni europee e amministrative) e che si disputerà domenica (7 aprile).
Erano presenti il sindaco di Prato Matteo Biffoni, il vicesindaco e assessore allo sport Simone Faggi, Marco Barni presidente dell’Avis Verag e il vicepresidente Roberto Mazzoni, Benedetta Leoni di ANT, Associazione nazionale tumori a cui è devoluta una quota delle iscrizioni.
“Una manifestazione che dà lustro alla città, un plauso agli organizzatori, che fanno del volontariato un punto di forza e di efficienza, che fa conoscere il nostro territorio e lo salvaguarda, che ha un ritorno importantissimo per la nostra città, anche in fatto di ritorno economico grazie all’indotto dei tanti atleti che arrivano da fuori Prato e da fuori Toscana”, ha detto tra l’altro il sindaco.

“Vi aspettiamo per una grande festa – ha detto il presidente Marco Barni – noi ce l’abbiamo messa tutta e per prima cosa devo ringraziare il lavoro fatto con spirito di volontariato dai soci dell’Avis Verag. Abbiamo raddoppiato gli sforzi per arrivare all’obiettivo quasi due mesi prima di quanto previsto inizialmente, dato che abbiamo dovuto anticipare di molto la data originaria per cause di forza maggiore. Abbiamo addolcito anche per questo un po’ il percorso e questo alla fine forse è stato un bene, perché a detta di coloro che l’hanno già provato è uno dei più bei tracciati, se non il più bello, di sempre”.
“Il nostro lavoro per organizzare l’evento è dedicato alla città perché, teniamo a precisare, non abbiamo finalità di lucro in quanto i costi dell’evento pareggiano i ricavi. Però siamo orgogliosi di contribuire alla salvaguardia e al miglioramento del territorio oltre che favorirne la conoscenza e la fruizione da parte dei bikers che fanno la gara ma anche per coloro che poi vi faranno escursioni nelle settimane a venire. Abbiamo pulito sentieri e resi praticabili km di percorsi, da fare sia in bici che a piedi”.

Cambia la location di partenza e di arrivo. La cornice, ancora più prestigiosa e suggestiva, sarà quella di Piazza Mercatale, una delle piazze più rinomante di Prato, in pieno centro storico.
Dopo la partenza (posticipata di mezz’ora rispetto alla tradizione, sarà alle 10), il plotone dei bikers transiterà da via Sant’Antonio, per immettersi in viale Galilei e riprendere la parte iniziale del tradizionale percorso.
Diventa oltremodo suggestivo l’arrivo: nella parte finale, dopo la pista ciclabile lungo il fiume Bisenzio, infatti, si proseguirà fino a costeggiare le antiche mura di Prato, si risalirà dal parcheggio di Via Arcivescovo Martini e poi si attraverserà il Bastione delle Forche (passaggio oltremodo spettacolare e suggestivo) e una volta oltrepassato si spalancherà lo scenario di Piazza Mercatale fino alla linea d’arrivo.
Modificati anche i due percorsi, il Marathon di 61 km e 1850 metri di dislivello, e il Granfondo di poco più di 45 km e 1.400 mt di dislivello. Gli arrivi dei primi sono previsti intorno alle 11.45 per il Gran Fondo e alle 12.30 per il Marathon. Tutti quelli che li hanno già provato hanno espresso il parere unanime che si tratta del più bel percorso di sempre per la manifestazione.

LE NOVITA’ SUL PERCORSO In particolar modo il percorso Marathon è stato variato nella parte centrale: non si farà il tratto da Le Barbe al Podere Sucini, sostituito dal sentiero de I Tabernacoli. Si arriverà quasi fino a Mezzana, ma un chilometro prima di arrivare nella frazione c’è una deviazione, e il percorso porta in direzione di Montecuccoli, piccolo borgo sommità dell’altura che divide la valle del Bisenzio dal Mugello e il lago di Bilancino; rimanendo sul fianco della montagna, infatti, si sbuca in zona Carmignanello (“casa di Garibaldi”) . Si sale fino alla chiesa di San Michele Montecuccoli per poi ridiscendere verso direzione Santo Stefano e tornare a Santa Maria di Mezzana. Una variazione che arricchisce ulteriormente di spettacolo e di fascino la gara. La salita più impegnativa resta quella di S. Cristina a Mezzana: 4,15km e 390mt di dislivello.

VILLAGGIO E SERVIZI L’evento fa parte dei Circuiti Coppa Toscana e Trek Zerowind.

Previsti 4 punti di ristoro, 3 controlli, assistenza medica, 2 punti con assistenza meccanica, copertura con ponte radio, docce e lavaggio bici, pasta party (con menu speciale per gli affetti da  celiachia).

Il villaggio in zona d’arrivo, sarà allestito in piazza Mercatale con stand tecnici e gastronomici, dove saranno effettuate anche le premiazioni, il pasta party e altre iniziative, e sarà aperto il sabato pomeriggio e la domenica fino alla chiusura dell’evento. In piazza Mercatale è previsto il punto lavaggio bici, mentre le docce sono presso il vicino impianto del Gipsy Rugby.

Le iscrizioni sono aperte, on line e tramite modulo per singoli e per gruppi, sul sito www.avis-verag.it o sul sito winningtime. Una quota di ciascuna iscrizione, come da tradizione, sarà devoluta dagli organizzatori all’ANT, Associazione Nazionale Tumori.

SUPER MADRINA Altra grande novità di questa edizione è la presenza come madrina della due volte campionessa mondiale (più altri due bronzi iridati) e due volte campionessa olimpica di mountain bike Paola Pezzo. Sarà presente sia il sabato che la domenica per presenziare a varie iniziative e premiare gli atleti e le atlete.

ORGANIZZAZIONE A KM ZERO Gli organizzatori sono anche rimasti fedeli a una filosofia organizzativa “a chilometri zero” e per i premi e i supporti si avvalgono per lo più di prodotti locali. Ad esempio, la Formula, una delle più prestigiose aziende internazionali per la produzione di freni a disco e forcelle con sede a Prato, fornirà i premi per gli assoluti di ambedue i percorsi. Il Lanificio Bisentino, importante azienda pratese, ci fornirà le sue famose sciarpe per una parte dei premi (made in Italy). Panorama fornirà il materiale a marchio proprio per tutti i pacchi gara. Sempre nei pacchi gara sarà presente materiale della Sixtus e della Tricobiotos, entrambe aziende con sede in zona. E ancora: nei premi e per il pasta party saranno presenti i salumi di Felici Salumi e prodotti di Gastronomia Toscana, note aziende locali. La Palestra Universo con sede a Prato supporterà l’organizzazione della maratona di spinning che si terrà al Villaggio nella giornata di sabato pomeriggio, iniziativa che grande successo aveva avuto lo scorso anno. Aepicasport, azienda di Montemurlo produttrice di indumenti tecnici per i ciclisti, sarà presente con uno stand espositivo.

Le ISCRIZIONI sono aperte, on line e tramite modulo per singoli e per gruppi, sul sito www.avis-verag.it o sul sito winningtime. Una quota di ciascuna iscrizione, come da tradizione, sarà devoluta dagli organizzatori all’ANT, Associazione Nazionale Tumori

INFO: www.avis-verag.it, tra le news e nell’apposita sezione dedicata. Oppure le pagine Facebook “Da Piazza a Piazza 2019” o “Amici dell’Avis Verag Prato”. Mail: dapiazzaapiazza@avis-verag.it; cell: 3295914454.


TOP RIDERS
Come da tradizione sarà presente lo squadrone della Soudal Leecougan al completo con Daniele Mensi (vincitore dell’edizione 2016) ed Elia Favilli (che ha firmato la prima vittoria di squadra stagionale domenica scorsa alla Gran Fondo dei Vicari prima prova del circuito Colline Toscane MTB), Cristian Cominelli, Stefano Valdrighi e Benedetto Fattoi.

Definita anche la partecipazione del Team Cicli Taddei, che ha tra le sue fila Aleksei Medvedev e Francesco Casagrande, (già vincitore alla Da Piazza a Piazza nel 2017 ma anche nel 2010 e nel 2011) che sono stati rispettivamente primo e secondo alla Gran Fondo del Castello di Monteriggioni, prima prova di Coppa Toscana, lo scorso 17 marzo. Presente anche Francesco Failli, quarto a Monteriggioni.

La Wilier Force ci sarà con patron e rider Massimo Debertolis, il giovane altoatesino Michael Wohlgemuth, Martino Tronconi, nel 2018 secondo alla massacrante Hero Dolomites e settimo alla Dolomiti Superbike, due grandi classiche italiane con 5000 e più partenti, Ole Hem, classe 1992, campione norvegese marathon in carica e nel 2018 decimo ai Mondiali di Auronzo di Cadore, alla sua prima esperienza in una rassegna iridata sulla lunga distanza.

Presente anche il Six Boscaro con Adriano Caratide, Lorenzo Laposse e Luca Rostagno, e la KTM Dama con i fratelli Samparisi e Gaia Ravaioli.

Sempre in campo femminile il Focus Italy Team sarà presente con la campionessa italiana marathon Mara Fumagalli. In gara anche Elena Gaddoni, della Cicli Taddei, vincitrice della prima prova di Coppa Toscana a Monteriggioni e terza nelle ultime due edizioni della manifestazione.

Info per i media
carlo carotenuto
338 8803200
car.carot@gmail.com